wpe8D.jpg (6549 byte)

CANDELE GEL: ISTRUZIONI

 

Far sciogliere a bagnomaria la cera in gel: a differenza della paraffina la temperatura di fusione è più elevata; noi siamo riusciti a farlo sciogliere dopo circa 10 minuti di ebollizione, ma bisogna stare molto attenti a non far entrare nel contenitore gocce di acqua! E' bene ogni tanto mescolare con un bastoncino facendo in modo che il gel che si trova in superficie e che rimane più denso prenda il posto di quello sul fondo.

come sciogliere il gel

preparazione del bicchiere

Preparare il bicchiere scelto con gli oggetti che si vogliono inserire (l'importante è che non siano infiammabili!). Lo stoppino invece è meglio inserirlo una volta che la cera si è solidificata altrimenti il calore  gli fa perdere la sua "rigidità" e si storta.

Quando il gel è liquefatto, colare con calma nel bicchiere fino all'altezza desiderata. Se si desidera che degli oggetti rimangano sospesi allora occorre colare la cera a più riprese: si cola un primo strato di cera, si attende che si solidifichi un po', si inserisce l'oggetto (perfettamente pulito) e si cola un altro strato di cera.

Quando il gel si è solidificato occorre inserire lo stoppino (altrimenti che candela è?): si prende un ferro per maglia, si arroventa la punta sul fuoco e poi si fa un buco nella cera nella posizione e fino all'altezza voluta, dopo di che si inserisce lo stoppino.

La cera gel tende a fare delle bolle che creano un effetto che per alcuni scopi è indesiderato; ciò è dovuto al fatto che la cera viene inevitabilmente colata in fretta e quindi ingloba aria. Per eliminare le bolle occorre fare in modo che il gel si ammorbidisca in modo da permettere all'aria più leggera di andare verso la superficie; per fare ciò occorre quindi mettere la candela al caldo ma come?

Possiamo mettere la candela vicino ad una lampada ad incandescenza (quelle al neon o a risparmio energetico sono troppo tirchie e non emettono abbastanza calore) ed attendere che le bolle svaniscano.

Un'altra tecnica è lasciare la candela in forno: fai raggiungere la temperatura di 100°, spegni il forno e ci piazzi dento la tua candela. Anche questo funziona bene (il forno non si sporca e il bicchiere non si rompe). Con questo procedimento, devi stare attenti che qualche oggetto sospeso non cada sul fondo o venga in superficie. Nel caso in cui si vogliano togliere le bolle con oggetti sospesi occorre colare la cera molto lentamente e attendendo che le bolle salgano, strato dopo strato.

 

Dopo tutti i vostri sforzi la candela è venuta opaca?

In seguito alla pubblicazione di queste pagine molte persone ci hanno chiesto aiuto poiché le loro candele diventavano opache. Fortunatamente a noi questo non è mai successo, vi riportiamo comunque alcune possibili cause.

1) Quasi sicuramente è entrata dell'umidità... con il tempo dovrebbero tornare trasparenti

2)Può succedere se nel gel è stato messo del profumo oppure sono stati messi degli oggetti in fondo al bicchiere: alcuni profumi per candele o  gli oggetti inseriti - se non sono ben puliti e spolverati - possono fare questo effetto "nebuloso"

3) Potrebbe anche essere lo stoppino... Di solito con il gel danno anche degli stoppini... è bene usare quelli avendo l'accortezza di inserirli nella candela dopo che si è raffreddata un pochino, per evitare che si sciolga la cera dello stoppino!

4) Potrebbe anche essere il gel stesso (di qualità scadente).

Suggerimento: Siccome basta il vapore acqueo per rendere torbido il gel, per evitare che le candele in gel solidificandosi si opacizzino, versatele nel contenitore in una stanza diversa da quella dove lo avete fatto sciogliere.
Inoltre dovete anche fare attenzione durante la "bollitura"... non devono entrare assolutamente schizzi d'acqua nel recipiente che contiene il gel!!!

 

hobbies - candelecandele gel - candele gel naturali - candele gel mare 

home - @