nozze.5.gif (7703 byte)

LA CERIMONIA

 

La Chiesa

La prima cosa da fare appena decidete il periodo in cui sposarvi è prenotare la chiesa e incontrare il parroco. Alcune chiese hanno liste di attesa lunghissime (anche di due anni) e bisogna quindi prenotare con largo anticipo.
Molte chiese hanno delle regole per la celebrazione dei matrimoni, ad esempio sugli abiti, le musiche, gli addobbi, il fotografo ecc. ed è bene saperle per tempo.
Se scegliete una chiesa diversa dalla parrocchia di appartenenza dovrete chiedere (oltre alla disponibilità della chiesa scelta) anche al vostro parroco il permesso di poter celebrare il matrimonio in un'altra chiesa.

 

 

La preparazione, ovvero il Corso prematrimoniale

Chi sceglie di sposarsi "in chiesa" dovrà frequentare il "famoso" corso prematrimoniale, che solitamente viene fatto in ogni parrocchia all'inizio dell'anno. Consiste in una serie di incontri durante i quali il parroco, supportato da persone competenti, presenta alle coppie che intendono sposarsi alcuni argomenti, riguardanti la coppia, la famiglia e la vita coniugale, che li possono aiutare a prepararsi al matrimonio. E' un momento di confronto tra i futuri sposi e con altre coppie e se fatto bene si rivela utile e costruttivo.

Inoltre, durante il corso, il parroco darà indicazioni sui documenti che si devono fare e quando presentarli.

 

 

Le musiche per la cerimonia

E' importante scegliere la musica che accompagnerà la cerimonia: se nella chiesa che avete scelto c'è un organista e/o un coro (anche di poche persone) oppure se volete un vostro organista e/o coro, chiedete per tempo al parroco se c'è la possibilità di poter avere l'accompagnamento musicale e  fissate un incontro per poter scegliere insieme le musiche adatte. Nel caso in cui, invece, non c'è la possibilità di avere un accompagnamento musicale dal vivo, chiedete  al parroco se si possono usare delle musiche registrate, quali si possono usare, e concordate bene chi se ne occuperà e come dovrà fare.

Il giorno del matrimonio, infatti, voi non dovrete pensare a nient'altro!!!

 

 

L'addobbo floreale

Sia per la Chiesa, sia per il ricevimento, è bene pensare all'addobbo floreale; i fiori danno gioia ed allegria: non è necessario "riempire" tutto di fiori, l'importante è che siano belli e che le composizioni siano fatte bene! Se prima o dopo di voi si sposano altre coppie potete mettervi daccordo e suddividere le spese!

Volendo si possono anche "noleggiare": alcuni fioristi fanno questo servizio, portano i fiori in Chiesa e, finita la cerimonia li portano o al ristorante oppure li riportano via. Di solito però questa scelta non è molto "gradita" dai parroci: è buona "usanza" infatti lasciare almeno un po' di fiori in Chiesa (e tutto sommato è anche bello entrare in una Chiesa ben addobbata: il primo pensiero che viene in mente di solito è: "c'è stato un matrimonio"!).

Per il ristorante, invece, ricordatevi che se provvede il ristoratore vi farà anche pagare il servizio e quindi fatevi preventivare la spesa e scegliete voi i fiori!

 

 documenti: codice civile frecia_sx.gif (1097 byte)  -  freccia_back.gif (1090 byte) la cerimonia: ristorante

torna in alto - indice nozze

home - @